Life is now

Archivio per la ‘Personaggi’ Categoria:

Rinnovati i servizi fotografici

Fotografo per battesimo

Fotografo per book

Fotografo per eventi

Video commerciali

Fotografo per feste

Fotografo per eventi

Video eventi

Poesie scelte

Poesie scelte: CECCO ANGIOLIERI, Rime (LXXXVI), 1280-1310 ca.

S’i’ fosse foco, ardere’ il mondo;
s’i’ fosse vento, lo tempestarei;
s’i’ fosse acqua, i’ l’annegherei;
s’i’ fosse Dio, mandereil’en profondo;

s’i’ fosse papa, serei allor giocondo,
ché tutti cristïani embrigarei;
s’i’ fosse ‘mperator, sa’ che farei?
a tutti mozzarei lo capo a tondo.

S’i’ fosse morte, andarei da mio padre;
s’i’ fosse vita, fuggirei da lui:
similemente faria da mi’ madre,

S’i’ fosse Cecco, com’i’ sono e fui,
torrei le donne giovani e leggiadre:
le vecchie e laide lasserei altrui.

Presentazione nuovo disco

Angolo della Musica di Udine Via Aquileia

Angolo della Musica di Udine Via Aquileia, si è distinto per essere tra gli 11 negozi in tutta Italia ad aspettare l’uscita dell’ ultimo album di Bruce Springsteen,  Western Stars’,  Nell’ attesa hanno suonato vari gruppi musicali, il chitarrista Tony Longheu, Miky Martina, il ‘Boss della Val Canale’, in attesa di ascoltare ‘Western Stars’. I festeggiamenti sono continuati con bevande e pietanze per tutti gli ascoltatori.

Angolo della Musica di Udine Via Aquileia

Angolo della Musica di Udine Via Aquileia

Campionato europeo Under 21

under 21 uefa
under 21 uefa

under 21 uefa

Matera 2019

Ivana Burello
Ivana Burello

Ivana Burello

Ivana Burello

Ivana Burello

I quadri di Ivana Burello nella capitale europea della Cultura

Le Fondazioni Sassi e Francesca Divella di Matera scelgono l’artista udinese per un’iniziativa a sostegno della ricerca contro i tumori. Inaugurazione il 22 giugno.  La collaborazione del maestro fotografo Gianni Strizzolo che esporrà alcune immagini ispirate ai GIRASOLI simbolo della fondazione Francesca Divella e sarà protagonista nella performance di pittura con l artista  al museo.

In occasione dei numerosi eventi che la capitale europea della cultura sta ospitando da mesi, si inserisce anche quello della Fondazione Francesca Divella che, dedicata alla giovane imprenditrice scomparsa nel 2016 per un male incurabile, si prefigge di sostenere le attività di ricerca e cura contro i tumori, anche in collaborazione con numerosi istituti scientifici internazionali. Il progetto per Matera si dirama, dunque, su quattro direttrici: prevenzione, supporto, cultura solidale e informazione. 

Per quanto riguarda la cultura, fiore all’occhiello sarà proprio la mostra dell’artista udinese Ivana Burello che inaugurerà il 22 giugno alla Fondazione Sassi con il titolo: “Lo sguardo di Francesca”. La vernice, che durerà fino al 29 arricchita da performance e visite guidate, ricorda la vita della Divella attraverso un percorso pittorico suggestivo. «Una storia da scrivere – come dice la Burello – da colorare, da incidere, da trasformare attraverso simboli nascosti in un paesaggio di pietra che continua a parlare di una delle donne più amate a Matera». 

Dipingere la biografia dei sentimenti, delle gioie, delle aspettative e infine, del dolore e della dignità. Colorare una vita passo dopo passo, immortalarne la fiamma, l’umanità più nuda, la meraviglia. Ma c’è di più. La mostra vuole anche essere il segno materico, acceso, forte, graffiato e solidale, dell’impegno possibile di tutti noi nella lotta contro i tumori. Questo il mandato per la pittrice friulana, un’impresa inedita, una sfida difficile che soltanto un’artista dotata di grande empatia poteva accettare. Inoltre ci sarà la collaborazione del maestro fotografo Gianni Strizzolo che esporrà alcune immagini ispirate ai GIRASOLI simbolo della fondazione Francesca Divella e sarà protagonista nella performance di pittura con l artista il 24 giugno al museo.

Presentato Folkest 2019

La presentazione di Folkert 2019 che avverrà dal giovedì 20 giugno 2019 – lunedì  8 luglio 2019.

Folkest 2019

Folkest 2019

Folkest 2019

Oltre 50 appuntamenti distribuiti tra giugno luglio e agosto per un’estate Folkest che festeggia i suoi 41 anni a tutta musica ma non solo. Il festival si svolgerà attraverso 22 comuni del Friuli Venezia Giulia tra cui Sauris, Duino, Tramonti di Sopra, Pulfero, Romans d’Isonzo, Travesio, con alcuni significativi appuntamenti a Gorizia Spilimbergo, Udine La vicina Capodistria e novità di quest’anno Auronzo di Cadore. Forkest gode degli importanti riconoscimenti e patrocini dell’Unesco del Ministero degli Affari Esteri della Repubblica italiana, del  Ministero della cultura della Repubblica di Slovenia, della Presidenza della Regione Friuli Venezia Giulia, della fondazione Friuli dell’ ArleF, del Comune di Spilimbergo, del Comune di Udine, del comune di Capodistria.     

  Gli artisti che animeranno i numerosi palchi di Folkest evento che dalla sua fondazione ha posto l’attenzione alle musiche delle diverse etnie e culture dal 20 giugno al 22 luglio provengono da tutto il mondo Scozia, Serbia, Slovenia, Irlanda Ungheria, Colombia, Austria, Repubblica Ceca, Argentina, Polonia, Bielorussia, Croazia, Bosnia, Inghilterra, Canada e Italia.

Tra gli ospiti di questa edizione programmata dal direttore artistico Andrea Del Favero, il duo Shel Shapiro-Maurizio Vandelli nel Love and Peace Tour ‘ Udine 9 luglio l’intramontabile formazione della PFM Capodistria 20 luglio impegnata nel TVB The very Best Tours ingresso gratuito e la cantautrice canadese Loreena McKennitt, Star internazionale della musica folk che si libera il 22 luglio nel piazzale del castello di Udine.

Il Friuli tra ghiaccio e neve

MOSTRA DI FOTOGRAFIA D'ARTE DI GIANNI STRIZZOLO “IL FRIULI TRA GHIACCIO E NEVE“ INAUGURAZIONE MARTEDÃŒ 7 MAGGIO 2019 ALLE ORE 18 VISITABILE FINO AL 9 GIUGNO

MOSTRA DI FOTOGRAFIA D’ARTE DI GIANNI STRIZZOLO “IL FRIULI TRA GHIACCIO E NEVE“

INAUGURAZIONE MARTEDÌ 7 MAGGIO 2019  ORE 18:00 FINO AL 9 GIUGNO

MOSTRA DI FOTOGRAFIA D'ARTE DI GIANNI STRIZZOLO “IL FRIULI TRA GHIACCIO E NEVE“ INAUGURAZIONE MARTEDÃŒ 7 MAGGIO 2019 ALLE ORE 18 VISITABILE FINO AL 9 GIUGNO

MOSTRA DI FOTOGRAFIA D’ARTE DI GIANNI STRIZZOLO “IL FRIULI TRA GHIACCIO E NEVE“ INAUGURAZIONE MARTEDÃŒ 7 MAGGIO 2019 ALLE ORE 18 VISITABILE FINO AL 9 GIUGNO

MOSTRA DI FOTOGRAFIA D'ARTE DI GIANNI STRIZZOLO “IL FRIULI TRA GHIACCIO E NEVE“ INAUGURAZIONE MARTEDÃŒ 7 MAGGIO 2019 ALLE ORE 18 VISITABILE FINO AL 9 GIUGNO

MOSTRA DI FOTOGRAFIA D’ARTE DI GIANNI STRIZZOLO “IL FRIULI TRA GHIACCIO E NEVE“ INAUGURAZIONE MARTEDÃŒ 7 MAGGIO 2019 ALLE ORE 18 VISITABILE FINO AL 9 GIUGNO

Perche’ la fotografia, si interroga Gianni Strizzolo, mentre produce con entusiasmo e vitalità immagini.

Per ricordare, si risponde e ci risponde, per fermare la realtà vittima di una fuggevolezza e di un effimero insopprimibile. La fuga delle cose davanti a noi, l’affievolirsi delle memorie, il diluirsi delle forme, la bussola impazzita, direbbe Eugenio Montale, l’impossibile sogno dell’eterna giovinezza, il filo che s’addipana. Ne tengo ancora un capo…e tu non ricordi la casa dei doganieri…

Per Strizzolo questo bianconero non è la Liguria, ma il Friuli dei ghiacci che si accendono di notte di un biancore luminescente, o il buio della sera invernale,le nere trame che solcano il monte senza luce.

E nel contrasto tra luce e non luce, tra vita e non vita, si svolge questa produzione e anche questa mostra, palpitante, come la precedente, dolorosa persino, tra schegge di indefinito e rimandi alla pittura dell’astrattismo.

Gianni Strizzolo cronista, giornalista, qui cede il passo all’artista carico di simboli e di sospiri interiori, quelli che la tecnologia non sa e non puo’ nascondere, ma ci consegna con tutto l’oblio e la speranza che la luce al piu’ presto trionfi sul nostro tutto quotidiano

Vito Sutto

Siete  invitati martedì 7 maggio 2019 ore 18,00 a Udine in Via Aquileia, 49 per la presentazione della mostra, seguirà vin d’honneur, ricordo per chi non potrà esserci alla inaugurazione la mostra dura un mese.

Udine “Dorata”

La mostra fotografica UdineDorata con un significato profondamente simbolico  volge al termine